Archivi del mese: febbraio 2019

Una vecchia masturbazione mentale

Quello che segue è uno dei miei primi articoli sul vecchio blog. Risale al 2005. Una riflessione in corso d’opera, oserei dire, su questioni che da allora si sono trasformate e ritrasformate nella mia mente. Oggi non la vedo più così, ma leggendo ora un certo libro, di cui parlerò tra un po’ di tempo, mi è tornata in mente questa vecchia masturbazione mentale. La riporto qui com’era, senza apportare modifiche, nemmeno nei punti dove il linguaggio mi irrita, la sintassi mi preoccupa, gli errori si affastellano e le idee mi imbarazzano.

***

domenica, 20 febbraio 2005
Superamento/annullamento di sé

Prendete un film come “Fight Club”; dico il film e non il libro perché quest’ultimo non l’ho ancora letto, nonostante lo abbia da tempo.
Prendete poi un libro apparentemente fatto per scherzo, “Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita” e aggiungeteci qualche breve e sommaria ricerca sulla dottrina del Buddha.
Infine, prendete Carmelo Bene che va al Maurizio Costanzo Show per una serata “Uno contro tutti” e la trasforma in “Nessuno contro tutti” con uno sproloquio assurdo e iperbolico contro la mediocrità che in effetti, per lui, è la civiltà stessa.
Scoprite il filo rosso che congiunge questi elementi (apprò, ‘sta storia del filo rosso l’ho sentita in un manga, ma la usano ovunque, che origine ha?) e avrete difronte un quadro a suo modo inquietante. Continua a leggere

Annunci